Accedi al sito
Serve aiuto?

Progetti e realizzazioni

Palazzo del Capitolo della Cattedrale di Savona

Palazzo del Capitolo della Cattedrale di Savona

Restauro architettonico e adeguamento funzionale

Progettazione architettonica: Alessandro Braghieri con Giulia Bisagno, Valentina Ghedini e Giovanna Pittaluga
Collaborazioni: Luca Pizzorni e Ilaria Damonte (progettazione impiantistica), Paolo Zanellini e Giulia Sciaccaluga (progettazione strutturale), Marco Albezzano (rilievo topografico), Marcello Brancucci (indagini geognostiche)
Prestazioni: Progettazione preliminare, definitiva ed esecutiva, direzione lavori e coordinamento per la sicurezza
Committente: Capitolo della Cattedrale di Savona, Savona
Luogo: Via A. Manzoni 11, Savona
Periodo: 2015/2016 (progettazione e direzione lavori lotto 1)
                2017/2019 (direzione lavori lotto 2)
                2019 (direzione lavori lotto 3)
Importo: € 2.019.438,00

 

Il progetto riguarda il restauro e l’adeguamento funzionale del Palazzo dei Canonici costruito alla fine del XIX secolo in adiacenza alla Cattedrale di Savona. L’edificio si sviluppa su sei piani di cui il piano terra ospita locali commerciali, i quattro piani superiori 16 appartamenti suddivisi in due scale e il piano sottotetto le cantine.
Il progetto prevede la generale riqualificazione del palazzo mediante il restauro conservativo dei prospetti monumentali; la manutenzione dei prospetti secondari; la riqualificazione delle coperture; il superamento delle barriere architettoniche anche mediante l’inserimento di nuovi volumi ascensore a servizio delle due scale; l’adeguamento funzionale di n. 12 appartamenti; l’inserimento di una casa per il Clero anziano agli ultimi due piani della scala sinistra; il restauro architettonico delle superfici dell’atrio di ingresso e di alcuni dei soffitti dipinti all’interno degli appartamenti.
Gli interventi di restauro previsti, sia all’esterno che all’interno del palazzo, sono puramente conservativi mentre le nuove opere, sia per le forme sia per i materiali, sono assolutamente contemporanee e riconoscibili rispetto alle preesistenze alle quali si accostano in un mutuo rapporto di valorizzazione.